COME FARE MARKETING PER 5 GENERAZIONI DIVERSE

 

COME FARE MARKETING PER 5 GENERAZIONI DIVERSE

Ciao, oggi ti voglio parlare di una realtà del marketing che, se ci pensi, è stupefacente: in questo periodo storico, ci troviamo a doverci relazionare con ben 5 generazioni differenti.

Ovviamente, ognuna ha caratteristiche e peculiarità diverse, quindi, l’approccio non può essere lo stesso per tutti. 

In questi anni ti sei dovuto aggiornare per stare al passo con i tempi che cambiano e le nuove tecnologie; sei sui principali social media, altrimenti i tuoi clienti potenziali non ti conosceranno mai; fai video; posti foto della tua attività, selfie, panorami, ricette di cucina… e chi più ne ha più ne metta! Insomma, sei dovuto diventare social! Ma ora si presenta un altro grande dilemma: con chi stai comunicando?

Già, la tecnologia e i social media non sono più prerogativa solo di una certa fascia d’età, ma nel web troviamo ben 5 generazioni attive, attente ed esigenti.

Vediamo insieme di chi stiamo parlando:

  1. Baby Boomers, nati tra il 1946 e il 1964;
  2. Generazione X, nati tra il 1965 e il 1980;
  3. Generazione Y (Millennials), nati tra il 1981 e il 1996;
  4. Generazione Z, nati tra il 1997 e il 2009;
  5. Generazione Alfa, nati tra il 2010 e il 2025.


Ogni generazione è stata plasmata da un ambiente socioculturale ed economico differente, e ha sviluppato un diverso atteggiamento nei confronti di beni e servizi. Comunicare allo stesso modo con tutte e cinque le generazioni risulta davvero impossibile! Come fare?

Anzitutto, è fondamentale profilare i propri clienti e concentrarsi principalmente sul target che è più interessato alla tua azienda. MA NON BASTA! Anche se difficilmente il tuo albergo sarà ideale per ogni generazione e tipologia di cliente, devi comunque prestare attenzione a passato, presente e futuro. Questo concetto sarà più facile da comprendere facendo una breve presentazione delle nostre cinque categorie di persone:

BABY BOOMERS

Da tempo trascurati dai marketers a causa della loro presunta scarsa attitudine alla tecnologia e ai nuovi strumenti di comunicazione, nella realtà post pandemica li troviamo molto attivi sui social network e pronti a cercare online tutto ciò di cui hanno bisogno. Dobbiamo considerare che si vive in modo sano e più a lungo, quindi, i boomers vanno in pensione tardi, hanno ancora ruoli dirigenziali importanti nelle imprese e una maggiore disponibilità di tempo e denaro rispetto ad altre generazioni.

GENERAZIONE X 

È la generazione detta “il figlio di mezzo trascurato”, dato che è stata oscurata dalla popolarità dei Baby Boomers, prima, e dei Millennials, dopo. Ma non possiamo non tener presente che rappresenta una delle generazioni più influenti della forza lavoro attuale, con la maggior parte dei ruoli di leadership aziendale e il maggior numero di imprenditori di successo. È l’unica generazione che ha vissuto sia il mondo pre-Internet che post-Internet, acquisendo una grande capacità di adattamento. Per prima ha utilizzato Internet sul posto di lavoro. È anche l’unica ad aver vissuto tutti gli approcci del marketing, da quello orientato al prodotto (marketing 1.0) a quello con il focus sulle tecnologie per l’umanità (marketing 5.0).

GENERAZIONE Y – I MILLENNIALS

Generalmente più istruiti e culturalmente differenziati rispetto alle generazioni precedenti, sono aperti e idealisti. Rappresentano la prima generazione fortemente associata all’utilizzo dei social media. Ha conosciuto Internet in età giovane e con obiettivi personali prima che lavorativi. Sui social sono molto presenti e pronti al confronto con i loro coetanei dai quali vengono ampiamente influenzati, sia per quanto riguarda le opinioni, sia per quanto riguarda gli acquisti.

La loro tendenza è quella di fondere la vita professionale con quella personale e vivono il mondo digitale come estensione di quello fisico.

GENERAZIONE Z – PRIMI NATIVI DIGITALI

È la prima generazione nata quando Internet era già diffusa e non avendo conosciuto la vita senza tecnologie digitali le ritengono un elemento fondamentale della vita quotidiana. Si connettono per istruirsi, per informarsi, per fare acquisti e per interagire con i social network. Per questa generazione non esiste confine tra mondo online e offline.

A differenza della Generazione Y, che è idealista, la Generazione Z è pragmatica e preferisce autenticità e verità anche nei social. Dai brand si aspetta contenuti, offerte e customer experience personalizzati e un engagement costante.

Generazione molto attenta al cambiamento sociale e alla sostenibilità dell’ambiente.

GENERAZIONE ALFA

È la generazione del futuro e sarà plasmata dalla convergenza tecnologica.

Generazione istruita, tecnologicamente avanzata, infatti, considerano la tecnologia un’estensione di se stessi, ma anche orientata all’inclusività e alla socialità. 

Non ha ancora grande potere di spesa, ma influenza molto la spesa delle altre generazioni.

Come puoi vedere, le differenze sono molte e per le aziende non è facile orientare il proprio focus su tutte e 5 le generazioni. Le sfide, infatti, sono molteplici, proprio in virtù del diverso atteggiamento che ognuna ha nei confronti di prodotti e servizi. Ma dobbiamo pensare che dietro alle difficoltà, si nascondono delle enormi opportunità!

Per quanto riguarda i Social Media, è di fondamentale importanza riuscire a trasmettere il messaggio giusto ad ogni cliente. Si fa spazio, infatti, la convinzione che l’approccio ideale di marketing sia quello “one to one” data l’unicità di ogni individuo.

Riassumendo: Baby Boomer e Generazione X, sono quelli con risorse più consistenti e maggior capacità di spesa. Ma se consideriamo la brand equity, o valore della marca, le Generazioni Y e Z sono quelle da considerare, perché più attente al fattore “cool”, ossia fresco, bello, forte, interessante… e sono esperte digitali. Da tenere in considerazione anche il fatto che queste generazioni influenzano le decisioni di acquisto delle generazioni precedenti, così come la Generazione Alfa, o figli dei Millennials, sta influenzando le decisioni di acquisto dei propri genitori. 

Vediamo ora, concretamente, quali sono le opportunità che offrono le varie generazioni:

  • Se riesci a conquistare i Baby Boomer, hai a disposizione un mercato poco considerato sui social dai tuoi competitor e una categoria di persone con elevata disponibilità non solo di denaro, ma anche di tempo. Questi potenziali clienti, quindi, sono ideali per una politica di destagionalizzazione, con una buona probabilità di long stay.

     

  • Conquistando la Generazione X, puoi contare su una buona capacità di spesa e su una politica aziendale che premia qualità e servizi ancillari, più che il prezzo.

     

  • La Generazione Y è l’ideale se la tua azienda crede e investe sul turismo sostenibile e presta attenzione alla realizzazione della persona.

     

  • Catturando la fiducia e le simpatie delle Generazioni Z e Alfa, hai l’opportunità di posizionare il brand per il futuro, battendo la concorrenza in un mondo orientato alla tecnologia per migliorare la vita delle persone.

     

In sostanza, le aziende che vogliono risultare vincenti, devono trovare il giusto equilibrio tra la creazione di valore nel presente, conquistando le generazioni che hanno potere economico più elevato oggi, posizionandosi però per il futuro, coltivando la relazione con i nativi digitali. 

Infine, il nostro consiglio è  quello di diversificare i messaggi e il marketing in base a quanto puoi realmente offrire a ogni generazione. 

Ricordati che nei canali social le persone si vogliono identificare con le immagini che vedono, vogliono sentire che la tua offerta è pensata apposta per loro, desiderano coerenza, descrizione, attenzione ai dettagli e autenticità, in modo più o meno importante a seconda del target di riferimento.

Se hai bisogno di consigli e suggerimenti per una buona strategia sui Social Media, non esitare a contattarci. Ti informiamo, inoltre, che sta per uscire il nostro corso di Social Media 2022, non perderlo!

 

Richiedi maggiori informazioni o un appuntamento

A cosa sei interessato (puoi scegliere più argomenti)

Condividi l'informazione

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Privacy Policy

REVEN YOU SRL - Via Manin 60 - 30174 Mestre Venezia - Italia - PI: 04417740273 - RE Ve-411989

Cookie Policy