Mercificazione delle imprese turistiche

TRASCRIZIONE DEL VIDEO

Bene, eccoci qui dopo un po’ di tempo a parlare di Hotel & Tourism Marketing di prevalenza, ovviamente, Incoming.
Ti dico subito che in questo video non parleremo di pandemia nemmeno per un secondo perché oramai il web è talmente colmo di questo argomento che non potrei aggiungere nulla a quello che credo tu sappia forse meglio di me. Credo che sia necessario guardare in positivo al futuro lasciandoci tutto alle spalle quanto prima… quindi, parliamo di come fare affari nel mondo del turismo da qui al futuro.

Di cosa parliamo oggi Alessio?

A: Di mercificazione del Brand.
Questo è un fenomeno terribile che riguarda la stragrande maggioranza delle strutture ricettive. E la cosa grave, è che molte di queste aziende neppure se ne stanno accorgendo.

U: Come possiamo capire che siamo di fronte a una mercificazione del settore turistico incoming?

A : Basta osservare i canali di vendita e come sono strutturati.
Apriamo una pagina di una qualsiasi OTA e facciamo una ricerca per una destinazione.

U: Quali sono i parametri con i quali il cliente finale sceglie un albergo oggi?

A: Beh, il primo parametro non è il prezzo. È la qualità. Ovvero una struttura a punteggio 5 su 10 potrà anche costare poco, ma puoi star tranquillo che avrà delle difficoltà enormi a vendere sulle OTA.
Quindi, una volta che l’utente ha chiaro il punteggio di qualità che pretende dalla struttura, molto probabilmente cliccherà sul filtro “mostrami solo le strutture che hanno da questo a questo punteggio”.

U: Quale altro parametro utilizzerà per scegliere?

A: Il prezzo. Punto.
Basta. Tutto qui. Potrei anche terminare in questo momento il video. Il concetto è sotto gli occhi di tutti e nessuno se ne accorge.
Nel momento in cui utilizzi le OTA per vendere, sottoponi la tua azienda a un percorso di mercificazione perché l’utente che incontri ha solo due parametri per decidere e quello più importante per la tua azienda (ovvero il punteggio) non è che una sintesi totalmente inadeguata ad esprimere le tue peculiarità.
Vuoi aggiungere qualcosa tu?

U: Sì vorrei espandere il concetto.

Se metti la tua azienda in un contesto di mercato dove si può essere scelti in base a un parametro di punteggio che non da indicazione alcuna del motivo per il quale il tuo potenziale cliente dovrebbe scegliere te rispetto a un tuo collega, cosa rimane al tuo cliente come parametro di scelta?
Il prezzo.

Se non è mercificazione questa? E poi, sentiamo diversi albergatori che si lamentano, che dicono che sono stanchi di questi alberghi che svendono, che abbassano i prezzi, che non guadagnano abbastanza… e mi chiedo? Si ma finché continuano a utilizzare le OTA per vendere … che risultato possono ottenere?

Mi viene in mente quel ragazzo che è diventato famoso in tutto il mondo su TIKTOK che trova soluzioni semplici a chi si complica la vita e alla fine fa il gesto.. ”semplice no?”

“Eh ma senza le OTA non si può campare… ” NO! Bisogna solo saperlo fare! Ci sono moltissimi consulenti che fanno campare alberghi, villaggi turistici, agenzie di case vacanze ricorrendo alle OTA in modo completamente controintuitivo rispetto al 99% dell’Hotellerie.

A: Di tutte le strategie che abbiamo sviluppato per i nostri clienti albergatori durante la parte più dura del periodo pandemico non ce n’è stata una che abbia utilizzato le OTA, perché?
Perché le OTA sono forti nei periodi forti e inutili nei periodi bui. E di questo sono certo che te ne sia accorto anche tu durante gli ultimi 18 mesi.

Inoltre, il marketing delle aziende che seguo lo posso “pompare” PRIMO… quando voglio (alta stagione, bassa stagione, preapertura) SECONDO, ma non meno importante, posso fare leva su valori e servizi molto più ampi e attraenti di una semplice sintesi che offre il punteggio.

A: Quindi Ugo, che opzioni può avere l’imprenditore in questo caso?

Ritengo possa avere 3 vie:
lascia tutto così com’è, attende piano piano di pagare sempre più soldi alle OTA perché il loro modello di business è semplicemente quello di accaparrarsi fette sempre più grandi del tuo fatturato globale.

Oppure si mette a studiare i corsi online che stiamo erogando proprio per fornire il Know How e la visione necessaria a capire come intervenire. Quindi, verifica i nostri corsi di Tourism Social Marketing, e poi il livello avanzato di quest’ultimo che si chiama Community Building, nati proprio per insegnarti a costruire nuovi canali in cui non sarà certo il prezzo a determinare il valore della tua azienda.

Oppure, terza via, ci chiami e valuti insieme a noi l’ipotesi di una consulenza come hanno fatto decine di tuoi colleghi che si ritengono soddisfatti. Tieni presente che se hai un’impresa alberghiera o villaggio turistico se ci chiami adesso ti offriremo una sessione di consulenza omaggio tramite Skype o Zoom e quando dico omaggio significa che non è una tentata vendita di qualche cosa, ma andremo a fare la medesima consulenza che avremmo fatto se tu ci avessi pagato. Perché in omaggio? Perché, piuttosto di spendere soldi di pubblicità o telemarketing, preferiamo dimostrare come lavoriamo con i fatti, che è la nostra miglior pubblicità. Come abbiamo sempre fatto da 20 anni a questa parte.

Non esitare a cliccare il nostro bottone “Parla con noi”, è gratuito e possiamo darti dei punti di vista assolutamente utili nell’ambito pratico, pragmatico, per la tua impresa ↘️

Richiedi maggiori informazioni o un appuntamento

A cosa sei interessato (puoi scegliere più argomenti)

Condividi l'informazione

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Privacy Policy

REVEN YOU SRL - Via Manin 60 - 30174 Mestre Venezia - Italia - PI: 04417740273 - RE Ve-411989

Cookie Policy